Sotto il segno del drago: Notai e notariato a Padova (secc.XIII-XV)

Sotto il segno del drago.
Notai e notariato a Padova (secoli XIII-XV)
organizzata dal Dipartimento di Storia e dal Consiglio notarile di Padova.
Padova, Università degli studi, Aula Magna-Sala dell’Archivio Antico, sabato 27 ottobre 2007.
9.30 Saluti delle Autorità
9.45. prof. Antonio Rigon, Univ. di Padova, Dip. di Storia.
Parole di introduzione
10. dott. Marino Zabbia, Scuola storica nazionale-Istituto storico italiano per il Medio evo
Il notaio nella civiltà cittadina italiana del Medioevo
10. 30 prof.ssa Silvia Gasparini (Univ. di Padova)
Considerazioni storico-giuridiche in materia di notariato italiano.
11.00 dott.ssa Gilda Mantovani (Direttore, Biblioteca Civica di Padova)
Notai e notariato a Padova nei secoli X-XII
11.45 Coffee break
12 prof.ssa Giorgetta Bonfiglio Dosio (Univ. di Padova, Dip. di Storia)
I notai-cancellieri a Padova tra comune e rettori veneziani nel Quattrocento
12. 20 Dott. Francesco Piovan (Centro per la storia dell’Università di Padova)
Lo Studio di Padova e i notai nel tardo medioevo
12. 40 Dott.ssa Elda Martellozzo Forin (Centro per la storia dell’Università di Padova)
Notai tra contado e città: alcuni casi padovani (sec. XIV-XV)
13 Pausa pranzo
14.30 prof. Dario Canzian (Univ. di Padova, Dip. di Storia)
I rischi della professione: notai e testamenti in tempo di epidemie e di assedi (Padova 1405)
15. prof.ssa Federica Toniolo (Univ. di Padova, Dip. di storia delle arte visive)
La miniatura nei codici medievali dei notai padovani
15.30. Dott. Francesco Bottaro, dott.ssa Martina Cameli (Univ. di Padova, Dip. di storia)
Un progetto di repertoriazione e di edizione degli statuti, riformanze, matricole della corporazione dei notai di Padova (sec. XIII-XV)
16.15 Prof. Donato Gallo (Univ. di Padova, Dip. di Storia)
Notai e cultura a Padova dal XIII al XV secolo: alcuni casi esemplari
16.45 Spazio di discussione
17 Conclusione dei lavori
17.30 performance teatrale: Natalino Balasso a tu per tu con Sicco Polenton (a proposito di catini e di slibrazuoni)